Pensieri

03/05/2010

Memorial O.Bisi

                                                                  Memorial Biso Otello
Un fine settimana dedicata al Judo, diciamo a 360°, ciò che si svolto a Reggio Emilia tra il 30 aprile , 1 e 2 maggio.
Venerdì 30 aprile il M° Barioli ha tenuto la rituale conferenza su varie tematiche che riguardano la tradizione del Judo e il Ju sport. Sempre interessanti le denuncie  di Barioli sulla perdita dei valori tradizionali, come è sempre vivo il suo invito a risvegliare le coscienze assopite dei judoisti. Purtroppo non ero presente e pertanto non posso dire di più se non aver raccolto il giorno dopo le opinioni dei tanti amici che erano presenti.
 Sabato 1 maggio,  presenti circa 60 judoka provenienti da varie parti d'Italia alle lezioni del M° Comino e del sottoscritto. Probabilmente se non subentrava qualche divergenza politica, poi rivelatasi infondata, le presenze potevano essere almeno il doppio, ma c'è sempre qualcuno che antepone vecchie paure alla crescita e alla conoscenza. Meno male che tutto si è risolto al meglio e si è potuto assistere ad una ottima lezione di Comino su alcuni  principi del Nage  legati al koshiki condotto da me. Alla fine ho chiesto gentilmente al M°Comino di dimostrare il Koshiki no kata, e devo dire che era la prima volta che mi esibivo con Lui. A detta dei presenti abbiamo eseguito un ottimo Kata, ma la cosa più importante è stata la mutua concessione che si è stabilita fra di noi senza precedente  preparazione, questo a dimostrazione che alla fine vince " il Judo". Colgo l'occasione di ringraziare Bisi Mauro, Franzoni Ettore e tutta l'organizzazione della SDK per lo sforzo immane di tre giorni  intensi, culminati con il Grand Prix di kata e la gara di Shiai. Un bell'esempio di Educazione , Cultura e Sport.
Rinnovo la mia disponibilità per il prossimo anno e mi metto al servizio per una buona riuscita della manifestazione, anche perchè non vedo quale altro modo c'è per ricordare il mio amico Otello.
   

Gigi Moscato